Circondarsi di cose belle fa bene all’umore, gli spazi che viviamo sono un’estensione del nostro modo di essere e di esprimerci.

Una casa curata nei dettagli ha sempre un impatto positivo sul nostro stato d’animo.

Amo realizzare complementi d’arredo insuali lasciandomi ispirare dal tuo stile. Ogni creazione su misura nasce prima di tutto dall’ascolto, raccolgo informazioni su ciò che ti piace e sui colori della tua casa. Ho bisogno di interpretare il tuo gusto personale, immergermi un pochino nella tue atmosfere affinchè nulla venga lasciato al caso. Sono proprio i dettagli che mi racconti, che mi aiutaranno a rendere unica la tua casa con qualcosa che ti assomiglia.

Sognoametista propone oggetti artigianali inusuali, pensati per chi cerca qualcosa di particolare un pò fuori dagli schemi. Creazioni uniche al mondo, con il sogno di valorizzare gli spazi che le accolgono.. e la tua unicità.

Dalla grigia poltiglia del macero della carta nascono centrotavola, cornici , specchiere su misura per l’arredo bagno, pannelli decorativi componibili, orologi da parete, fermatende gioiello, appendiabiti , lampade d’atmosfera e molto altro.

La cartapesta, infatti, ha potenzialità versatili e sorprendenti, è possibile utilizzarla per fare un restyling originale di mobili, ante degli armadi, porte, separè ed elementi in cartongesso.

Curiosa nella gallery e lasciati ispirare su come trasformare la tua casa nel luogo dove ami trascorrere il tuo tempo.

 

 

Le fasi creative per realizzare la cartapesta

La tecnica della cartapesta si distingue già dal processo, di solito una qualsiasi forma d’arte visiva parte da un’idea, ci si procura la materia prima da plasmare, e infine la si trasforma.
La cartapesta invece nasce da zero, proprio nelle mani dell’artista e prima di qualsiasi ispirazione.
Mi piace definire il processo di creazione della materia, un’alchimia, qualcosa di magico che trasforma la polpa inconsistente di carta inutilizzata, in materia da plasmare in arte.
Il processo è lungo, richiede cura e pazienza..la carta viene sminuzzata, messa al macero 48 ore, bollita, frullata, strizzata e impastata insieme ai diversi ingredienti che la compongono.
Dopodichè può partire la fase di progettazione creativa, le possibilità di impiego sono infinite, ci sono davvero moltissimi modi per lavorare la cartapesta e spesso da semplici ciotole di diverse dimensioni, sbocciano lampade floreali, paralumi, complementi d’arredo. Basta del fil di ferro, della corda, una conchiglia o piccoli strumenti inventati, per poter creare delle splendide texture sempre diverse.

E poi c’è la fase colore, anch’essa con infinite possibilità di effetti e rifiniture, si può spaziare dai colori pastello dipinti in modo acquerellato a superfici con effetto metallico. Ottenere un effetto “consumato dal tempo” o attraverso pennellate scariche, evidenziare la bellezza della materia.

Per chi è l’artigianato?

L’artigianato è per chi si sorprende di quanto sia minuziosa e accurata ogni fase della lavorazione. Per chi è curioso e attento ai dettagli, per chi si chiede “quanto arricchirà la mia vita? e..quanto mi farà stare bene viverlo nella mia atmosfera quotidiana?”

Ogni volta che scegli qualcosa per te o per arredare i tuoi spazi, chiediti quanto davvero ti assomiglia. Quanto rispecchia i tuoi ideali, il tuo gusto personale, lo stile della tua casa o del tuo modo di essere.

L’artigianato oggi è un valore di nicchia che spesso va controcorrente.

E’ dedicato a chi non si accontenta delle proposte uniformate dalla massa, e a chi pensa che scegliere una cosa solo perché è di tendenza, sia qualcosa di molto limitante.

Domande frequenti sulla cartapesta

La cartapesta si rovina con l’acqua?
La cartapesta non teme in particolar modo l’acqua. Se necessario è possibile pulire il manufatto con uno straccio asciutto o leggermente umido. Per una lunga durata, consiglio comunque di evitare l’uso prolungato dell’acqua per la pulizia del manufatto. Se per errore la cartapesta si bagna ammorbidendosi, ti basterà lasciarla asciugare all’aria e tornerà come nuova. La cartapesta non teme neppure l’umidità, ogni creazione è rifinita con una vernice impermeabilizzante che protegge perfettamente anche gli accessori destinati all’arredo bagno.
La cartapesta è fragile?
No, la cartapesta è molto resistente ed è difficile che possa rompersi poichè i collanti che la compongono la rendono resistente agli urti. Nella maggior parte dei casi quando cade a terra attutisce il colpo. Può comunque accadere che per alcune creazioni, dove la lavorazione prevede delle parti sporgenti o sottili, ci sia un rischio maggiore di rottura in caso di caduta.
Come posso personalizzare una creazione?
Puoi richiedermi un colore specifico, scegliere soggetti e texture, inserire delle iniziali oppure dei nomi e delle date per te speciali. Possiamo decidere insieme le misure che meglio si adattano ai tuoi spazi. Raccontami le tue idee, mandami le foto della tua casa e potrò consigliarti al meglio.
Che lampadina posso usare nelle lampade d'atmosfera?
La cartapesta non teme il calore delle lampadine ad incandesceza, ma ti consiglio comunque lampade a basso consumo energetico. A seconda del modello che sceglierai potrai ottenere un effetto luce sempre diverso. Per i lampadari sono molto indicate le lampadine globo poichè diffondono la luce in modo uniforme. Splendide anche le lampadine con il cambio colore che ti permettono di aggiungere all’opera artigianale un rilassante e suggestivo percorso di cromoterapia.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva